Dieta SIRT – Di cosa si tratta? Le regole della dieta di Adele

Al giorno d’oggi, su Internet possiamo trovare vari tipi di diete che ci garantiscono di raggiungere la silhouette desiderata. Tuttavia, fino a quando non vedremo gli effetti di questa dieta con i nostri occhi, sarà difficile per noi credere che sia efficace. Recentemente, la dieta dei sirt sta diventando sempre più popolare, grazie ad Adele. La famosa artista ha recentemente rivelato che è stato grazie alla dieta dei sirt che ha perso circa 45 kg. Qual è il segreto della dieta sirt? Troverai la risposta nell’articolo qui sotto.

Sommario

Dieta sirt – cos’è?

La dieta sirt è un moderno metodo dimagrante sviluppato da due scienziati dell’Università del Surrey in Inghilterra – Aidan Goggins e Glen Matten. Il segreto e l’efficacia della dieta è ridurre la quantità di calorie consumate durante il consumo di cocktail verdi ricchi di sirtuina.

Su cosa consiste la dieta SIRT?

A differenza di altri metodi dimagranti, con la dieta sirt, gioca un ruolo maggiore quali ingredienti dovrebbero arricchire il nostro menù giornaliero di quali prodotti dovrebbero essere limitati o eliminati completamente. Gli ideatori della dieta sirt lo hanno diviso in quattro fasi, divise in due fasi. La suddetta eliminazione dei prodotti avviene solo nella prima fase, nella quale si rinuncia ad escludere i prodotti trasformati, ad esempio gli alimenti “spazzatura” e quelli a base di farina bianca. Nelle fasi successive, limitiamo fortemente il numero di calorie, ma è solo un trattamento temporaneo. In ogni fase della dieta, sono importanti tre questioni, ovvero quanto dura la fase, quante calorie forniamo al corpo e quali pasti mangiamo. Le fasi sono le seguenti:
Fase nr 1:

  • Quanto dura: 1-3 giorni di dieta.
  • Quante calorie consumate: 1000 kcal.
  • Tipi di pasti: 3 cocktail di sirtuina e 1 pasto di sirtuina.

Fase nr 2

  • Quanto dura: 4-7 giorni di dieta.
  • Quante calorie consumate: 1500 kcal.
  • Tipi di pasti: 2 cocktail di sirtuina e 2 pasti di sirtuina.

Fine della fase I

Fase nr 3

  • Quanto dura: 8-14 giorni di dieta.
  • Quante calorie consumate: mancanza di indicazioni precise e raccomandazioni caloriche.
  • Tipi di pasti: 3 pasti principali, inoltre 1-2 spuntini e obbligatoriamente un cocktail di sirtuina.

Fase nr 4

  • Quanto dura: dal giorno 15
  • Quante calorie consumate: mancanza di indicazioni precise e raccomandazioni caloriche.
  • Tipi di pasti: obbligatori sono i pasti ricchi di sirtuina e cocktail verdi, mancanza di raccomandazioni per la quantità di pasti.

Fine della fase II

Per chi è la dieta sirtfood?

Di regola, chiunque può utilizzare la dieta sirtfood. Tuttavia, ci sono alcuni gruppi a cui è consigliato, così come persone per le quali seguire la dieta sirtfood può causare più danni che benefici. La dieta sirtfood è destinata soprattutto alle persone in sovrappeso e obese, cioè quelle con il BMI superiore a 20, perché l’obiettivo principale della dieta è la perdita di peso. Tuttavia, va ricordato che in caso di malattie croniche, prima di iniziare a seguire una dieta, è nostra responsabilità visitare un medico in anticipo. Le persone con un basso peso corporeo, così come i bambini, le donne incinte e che allattano e coloro che intendono mettere su famiglia sono gruppi di persone che sono fortemente scoraggiati dall’utilizzare la dieta sirtfood. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la prima fase della dieta sirt è povera di calorie e non contiene molti nutrienti. A queste persone, tuttavia, si consiglia di integrare il menu con prodotti a base di sirtuina, perché hanno un effetto benefico sul nostro corpo.

Le regole della dieta SIRT

La forma e il modo di consumare i pasti durante la dieta sirt non differiscono dalla modalità raccomandata, ad es. dall’OMS, cioè durante il giorno dovremmo mangiare da 4 a 5 pasti, a intervalli regolari, non meno di 1,5 ore. Nel caso della dieta sirt, le linee guida dettagliate del menu coprono le prime 3 settimane della dieta, seguite da un graduale rilassamento in seguito. La prima settimana consiste principalmente di frullati a base di frutta e verdura, in particolare rucola, spinaci e cavoli. La seconda settimana della dieta, chiamata fase di mantenimento della dieta, si basa sul consumo di due frullati e pasti al giorno, ma il contenuto calorico non deve superare i 1500 kcal. La terza settimana della dieta sirt consiste in tre pasti e un frullato al giorno. Questa settimana non ci sono più restrizioni caloriche, ma si consiglia di mantenere un deficit calorico.

Soprattutto, poiché la base della dieta sirtuina sono principalmente prodotti a base vegetale come verdura, frutta, erbe o spezie con proprietà pro-salutari, quando la si utilizza, non dobbiamo preoccuparci che la nostra salute si deteriorerà in modo significativo o sperimenteremo il cosiddetto effetto yo-yo. Al momento, non è stato riscontrato che la dieta sirt provochi effetti collaterali e, come già accennato, una questione importante è anche se siamo persone sane, cioè se abbiamo malattie croniche, o se la nostra condizione attuale, ad esempio la gravidanza, non rientra nella categoria delle situazioni per le quali la dieta sirt non è appropriata.

I prodotti nella dieta sirt

Poiché la base della dieta sono le sirtuine, il menu dovrebbe includere prodotti che, grazie alle loro proprietà, attivano le proteine della sirtuina. Pertanto, il nucleo principale della dieta sirt è la frutta e la verdura ricca di polifenoli. Un elenco dettagliato dei prodotti consigliati per la dieta sirt è il seguente:

  • Verdure: cipolla bianca, crescione, scalogno, asparagi, carciofi, fave, fagioli, cavoli, spinaci, cicoria gialla, indivia.
  • Frutta: mele, lamponi, ribes nero, uva rossa, mirtilli rossi, more, prugne.
  • Frutta a guscio e semi: castagne, arachidi, noci pecan, semi di girasole, semi di chia, pistacchi.
  • Cereali: quinoa.
  • Erbe e spezie: zenzero, menta, origano, erba cipollina, timo e peperoncino.
  • Bevande: acqua, tè: vino bianco, verde, nero, rosso.
  • Altri prodotti: pesce grasso, uova, carne, latticini, cioccolato fondente (a causa di antiossidanti).

Esempio di un menu per 7 giorni

Per i più pigri, abbiamo preparato un piano dietetico esemplare per 7 giorni:

Giorno 1:

  • Colazione: Cocktail più mele con fiocchi d’avena.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: cotolette di lenticchie e grano saraceno.
  • Cena: panini con ricotta di tofu ed erba cipollina, un bicchiere di vino rosso.

Giorno 2

  • Colazione: fiocchi d’avena con mele e noci.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: salmone cosparso di noci con patate dolci.
  • Cena: insalata di mozzarella con pomodori secchi, un bicchiere di vino.

Giorno 3

  • Colazione: fiocchi d’avena con cioccolato fondente e lamponi.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: pollo ripieno di spinaci e capperi.
  • Cena: risotto al vino rosso.

Giorno 4

  • Colazione: miglio con pompelmo e mirtilli.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: tacchino, spinaci e pomodoro in casseruola.
  • Cena: lonza di maiale al vino e broccoli.

Giorno 5

  • Colazione: miglio con mirtilli e arancia.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: insalata di tacchino con curcuma, cipolla e cetriolo.
  • Cena: casseruola con asparagi e rucola.

Giorno 6

  • Colazione: cocktail di latte con ribes e fragole.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: pollo e pomodori in casseruola.
  • Cena: tofu con cavolo riccio.

Giorno 7

  • Colazione: fiocchi d’avena con cioccolato fondente e noci.
  • Seconda colazione: frullato verde.
  • Pranzo: involtini di manzo su rucola con patate.
  • Cena: patate dolci con origano e un bicchiere di vino rosso.

Come funzionano le sirtuine e cosa sono esattamente?

La sirtuina è una proteina presente nell’organismo, attivamente coinvolta nella regolazione del metabolismo e nell’influenza sul controllo dell’infiammazione e dell’invecchiamento. Più sirtuine nel corpo, più lentamente una persona invecchia e più velocemente si liberano del grasso corporeo in eccesso. Inoltre, le sirtuine aumentano la sensibilità delle cellule all’insulina e rafforzano le proteine muscolari, in modo che maggiore è la quantità di queste nel corpo, maggiore è la garanzia di mantenimento della massa muscolare durante la riduzione causata dalla dieta. Come curiosità, vale la pena sottolineare che le sirtuine sono chiamate da molti come “proteine della longevità”, e questo proprio perché la loro attività è legata principalmente al processo di crescita e rigenerazione cellulare e al metabolismo ampiamente inteso.

È indicato in dettaglio che le sirtuine influenzano il nostro corpo in modo tale che:

  • Regolano il livello di glucosio e insulina nel corpo.
  • Inibiscono il processo di invecchiamento del corpo (a livello cellulare).
  • Partecipano al processo di ricostruzione del materiale genetico danneggiato.
  • Ha un effetto positivo sul metabolismo aumentando l’intensità della combustione dei grassi.
  • Migliorano il lavoro degli ormoni tiroidei.
  • Combattono i radicali liberi che causano malattie cardiovascolari, malattie della pelle e cancro.

Perché la dieta SIRT permette di dimagrire?

La domanda rimane: qual è il segreto della dieta sirt? Come è stato detto più volte, la dieta sirt ha un effetto positivo sul metabolismo, che a sua volta porta alla perdita di chilogrammi inutili. Ma perché è così? Le ragioni sono le seguenti:

  • Arricchire la dieta quotidiana con prodotti, che sono una ricca fonte di sirtuine, non solo nutre il corpo, ma gli fornisce anche molti nutrienti, come fibre alimentari, polifenoli, vitamine e minerali.Una quantità regolata di calorie, inclusa la mancanza di una forte riduzione del valore calorico dei pasti, facilita l’uso di una dieta e ci protegge dai cosiddetti effetto yo-yo *.
  • La dieta sirt non solo intensifica il processo di combustione dei grassi, ma non porta a perdite in termini di quantità di tessuto muscolare, il che rende la dieta una buona soluzione per chi mira a migliorare la forma del corpo, ma anche a sentirsi meglio e migliorare la condizione fisica.

* Si presume che 1500 kcal sia la quantità ottimale di calorie fornite all’organismo con una dieta per la maggior parte delle persone.

La metamorfosi di Adele con la dieta sirt

Non sei ancora convinto? È ovvio che la prova migliore è un testimone oculare. Tuttavia, in considerazione della quantità di dati elaborati su Internet e dell’entità dei falsi contenuti, è possibile trovare informazioni confermate e affidabili. Nel caso della dieta sirt, tale prova è la metamorfosi di Adele. Per chi non fosse a conoscenza della portata della trasformazione dell’artista, vorremmo informarvi che Adele ha pubblicato la sua foto in occasione del suo 32esimo compleanno. Non sarebbe sorprendente, se non fosse per il fatto che la cantante si vanta della sua figura snella, che per chi segue il lavoro di Adele sin dall’inizio, è stata sicuramente una grande sorpresa. Adele, come ammette, ha perso circa 45 chilogrammi, e lo deve, dice, alla dieta dei sirt! L’ex allenatore della star ha rivelato che la donna ha messo tutto il suo cuore nella trasformazione e il suo obiettivo principale non era quello di perdere peso, ma di condurre uno stile di vita sano, quindi la dieta dei sirt era la soluzione migliore.

Lascia un commento:

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Site Footer